FEDERAZIONE FANTACALCIO FREGENE

 Regolamento di gioco

 

LA LEGA

La Federazione Fantacalcio Fregene è governata dall’Assemblea di Lega, formata da tutti i fanta-allenatori.

L’Assemblea di Lega designa un Presidente di Lega.

I compiti del Presidente di Lega sono:

·         Coordinamento delle operazioni dell’Asta iniziale;

·         Registrazione dei Tagli;

·         Registrazione degli Scambi;

·         Composizione del calendario;

·         Registrazione settimanale delle formazioni;

·         Composizione della classifica.

L’Assemblea di Lega ha l’autorità di modificare e interpretare le regole e occuparsi degli affari straordinari della Lega. Tutte le decisioni e le interpretazioni dell’Assemblea di Lega vengono prese con voto a maggioranza semplice.

 

ISCRIZIONE E PREMI

L’iscrizione di una squadra ad ogni campionato costa 150 €. Il primo classificato vince 850 €, il secondo classificato 500 €, il terzo classificato 300 €. Al primo classificato vanno anche 2 € per ogni punto di distacco inflitto ad ogni squadra. L’ultimo classificato pagherà una penale aggiuntiva di 100 €. Il penultimo classificato pagherà una penale aggiuntiva di 50 €. Il catering per la Fanta-Asta è a carico dei vincitori dei campionati dell’anno precedente.

 

MERCATO ESTIVO

Si possono confermare al massimo 11 giocatori e comunque per un controvalore che permetta alla squadra di iniziare il mercato con un numero di crediti a disposizione almeno pari al numero di giocatori da acquistare. Un giocatore acquistato nel mercato estivo può rimanere proprietà della stessa squadra per non più di tre anni consecutivi (l’anno di acquisto e due anni successivi di conferma).

Per la determinazione dei ruoli dei giocatori fa fede il sito www.fantagazzetta.com “Lista Classic”.

Se un giocatore cambia ruolo da un anno all’altro, la squadra che lo possiede ha diritto di confermarlo nel nuovo ruolo allo stesso prezzo ed alla stessa anzianità di acquisto. Non esistono diritti di prelazione per calciatori lasciati liberi.

Se a un giocatore viene cambiato il ruolo nel corso del campionato di Serie A, la squadra che ne è proprietaria può tenerlo nel ruolo originario fino alla fine della stagione (anche se il cambio di ruolo avviene durante il campionato autunnale). Se però il giocatore viene tagliato dalla squadra proprietaria, chi lo riacquista dovrà farlo tenendo conto del nuovo ruolo.

Il portiere di riserva non costa nulla e deve essere dichiarato da ciascuna squadra a mercato concluso, specificando Nome e Cognome e non, genericamente, “la riserva di ...”. Il portiere di riserva deve obbligatoriamente essere della stessa squadra di uno dei due portieri acquistati. Se due squadre hanno acquistato due portieri della stessa formazione di Serie A e volessero lo stesso portiere di riserva, avrà diritto di scelta la squadra peggio piazzata nel campionato precedente.

Ogni squadra sarà composta da 25 giocatori:

·         3 portieri

·         8 difensori

·         8 centrocampisti

·         6 attaccanti

 

CALENDARI

Il calendario delle partite viene sorteggiato durante l’asta autunnale. Analogo sorteggio dovrà avvenire prima del campionato primaverile e prima di ogni altra competizione.

 

QUOTIDIANO UFFICIALE

Il quotidiano ufficiale è il sito www.fantagazzetta.com nella colonna “Fantagazzetta” ed è il riferimento per i voti, i gol, gli autogol, le ammonizioni, le espulsioni, i rigori parati e sbagliati.

 

TAGLI

I “tagli” si possono fare prima di tutte le giornate di fantacampionato.

L’ordine di scelta viene stabilito (considerando sempre tutta la stagione in corso) nell’ordine da:

·         minor numero di tagli effettuati

·         minor numero di punti in campionato

·         peggiore differenza reti in campionato

·         minor numero di reti segnate in campionato

·         sorteggio

Ogni squadra può effettuare al massimo un taglio prima di ogni giornata.

Fa eccezione a questa regola il caso del taglio del portiere che metta la squadra nella situazione di avere tre portieri di tre squadre diverse. In questo caso la squadra è obbligata ad adeguare la sua rosa scegliendo come terzo portiere un giocatore di una delle squadre dei primi due.

Non è possibile acquistare un giocatore tagliato nella giornata precedente da una squadra che non sia la propria. Quindi, un giocatore tagliato prima della terza giornata diventa riacquistabile solamente prima della quinta giornata. Diversamente, un giocatore tagliato da una squadra può essere riacquistato dalla stessa squadra la settimana successiva.

Il costo dei tagli va corrisposto in uguale misura a tutte le altre squadre:

·         Portiere e Difensore: 7 €

·         Centrocampista: 14 €

·         Attaccante: 21 €

Il taglio del portiere di riserva è gratuito ma vale come taglio ai fini della priorità nell’ordine di scelta.

I tagli vanno comunicati al Presidente entro le 13.00 del venerdì se si tratta di un turno con partite al sabato e alla domenica (ed eventuali posticipi al lunedì). Oltre le 13.00 è ancora possibile comunicare tagli fino alle 24.00, ma si perde il diritto di priorità nell’ordine di scelta, chi chiama (o manda sms, mail) per primo si aggiudica il giocatore.

Nel caso di turni con anticipi al venerdì sera, o al martedì sera nel caso di turni infrasettimanali, i tagli vanno comunicati improrogabilmente entro le 13.00 del venerdì o del martedì. Non è possibile comunicare tagli oltre tale orario.

 

SCAMBI

Gli scambi sono permessi solamente nel periodo estivo, a campionato fermo, prima dell’asta per il fantacampionato autunnale. I giocatori scambiati mantengono il loro costo e la loro anzianità di acquisto.

 

CLASSIFICA GENERALE

Per la determinazione della classifica valgono:

·         maggior numero di punti

·         migliore differenza reti

·         maggior numero di gol segnati

Se al termine del campionato due squadre si trovano a pari punti per una posizione di classifica determinante (primo, secondo, terzo, ultimo o penultimo posto) si procede a spareggio da effettuarsi nella giornata  successiva, in contemporanea con la prima giornata del campionato primaverile se si tratta del campionato autunnale.

Se le squadre sono più di due si procede al calcolo della classifica avulsa tra le squadre in questione e le prime due (o le ultime due nel caso di disputa per l’ultimo o penultimo posto) effettuano lo spareggio. La classifica avulsa viene calcolata tenendo conto solamente degli scontri diretti fra le squadre in questione e con i criteri stabiliti per il calcolo della classifica generale (ad esclusione del sorteggio). Nel caso di ulteriore parità si considera la miglior posizione in classifica generale.

Nel caso non fosse possibile disputare uno spareggio per mancanza di ulteriori turni di campionato, per la determinazione della classifica finale si considererà:

·         maggior numero di punti negli scontri diretti

·         migliore differenza reti negli scontri diretti

·         maggior numero di gol segnati negli scontri diretti

·         migliore differenza reti totale

·         maggior numero di gol segnati totale

in caso di ulteriore parità si procede per sorteggio.

 

RIGORI

Nel comunicare la formazione, ogni fanta-allenatore dovrà indicare un numero da 1 a 11 da assegnare agli undici giocatori titolari. Per determinare il vincitore si confrontano i primi 5 rigoristi e poi si procede a oltranza fino all’undicesimo giocatore. Un voto in pagella maggiore o uguale a 6 equivale a rigore segnato, un voto in pagella inferiore a 6 equivale a rigore sbagliato. Non hanno nessun valore i fattori di correzione (gol, ammonizioni, etc.). Se il portiere prende s.v. ed ha giocato almeno 30 minuti è come se avesse preso 6 (rigore segnato), altrimenti deve essere sostituito. Se un altro giocatore prende s.v. deve essere sostituito dalla sua riserva e viene preso in considerazione il voto della riserva. Nel caso una squadra abbia sostituito più di un giocatore nello stesso ruolo, la prima riserva entrerà al posto del giocatore che tira il rigore per primo. Se uno o più giocatori non possono essere sostituiti il voto assegnato è un quattro o uno zero e pertanto il rigore è sbagliato. In caso di ulteriore parità al termine degli undici rigori, vincerà chi ha fatto più punti nel totale squadra (nel caso di sfide di andata e ritorno si considera il solo risultato del ritorno, senza fattore campo). In caso di ulteriore parità, si procede per sorteggio.

 

FANTACOJONE

La squadra ultima classificata del campionato perde il diritto al proprio nome per tutto il campionato seguente. Un nuovo nome le sarà assegnato dagli altri partecipanti. Durante questo periodo, il rappresentante (o i rappresentanti) della squadra che si è fantacojonata sono tenuti a firmare tutte le mail con il nuovo nome affibbiato alla squadra o a ciascun rappresentante. Qualora una squadra si fantacojonasse per due volte nello stessa stagione (ambocojone), il nome assegnato rimarrà valido per due stagioni successive.

 

FORMAZIONE

Sarà possibile schierare i seguenti moduli: 6-3-1, 5-4-1, 5-3-2, 4-3-3, 4-4-2, 4-5-1, 3-4-3, 3-5-2, 3-6-1.

La formazione deve essere comunicata prima dell’inizio della prima partita della giornata di Serie A in questione.

Il portiere di riserva deve essere dichiarato e deve corrispondere a uno dei tre presenti nella lista ufficiale delle squadre. L’utilizzo di un portiere diverso deve essere preceduto da un taglio, così come descritto nell’apposito paragrafo. Per il portiere si può indicare una sola riserva, per gli altri ruoli si possono indicare fino a tre riserve, indipendentemente dal numero dei titolari.

 

SOSTITUZIONI

Nel corso di una partita ogni squadra può effettuare fino a quattro sostituzioni. Se alla squadra mancano 5 titolari, e dispone delle relative riserve, sarà il fanta-allenatore a decidere quali 4 riserve fare entrare in campo, rispettando l’ordine di priorità all’interno dei ruoli.

Se uno dei titolari mancanti è il portiere, il fanta-allenatore sarà obbligato a sostituirlo con la sua riserva. Rimangono a sua discrezione le tre ulteriori sostituzioni.

La sostituzione è prioritaria rispetto all’utilizzo della riserva d’ufficio. Questo significa che il fanta-allenatore non può rifiutare di fare una sostituzione per beneficiare dell’ingresso della riserva d’ufficio.

 

RISERVA D’UFFICIO

Nel caso una squadra non abbia un giocatore di riserva per sostituire un titolare assente oppure giudicato s.v., potrà sostituire tale giocatore assente con la “Riserva d'ufficio”, il cui Totale - Calciatore è 4, se giocatore di movimento, 3 per il portiere. Se alla squadra mancano titolari in due ruoli, tra cui il portiere, sarà obbligata a sostituire il portiere (e prendere un 3) invece dei giocatori degli altri ruoli (che avrebbero preso un 4). Il voto viene utilizzato esclusivamente per il calcolo del punteggio totale della squadra e non ha alcuna influenza sul calcolo dei modificatori di centrocampo e difesa.

La regola della riserva d’ufficio può essere applicata per un solo calciatore assente e non è applicabile nel caso in cui la squadra abbia già dovuto effettuare 4 sostituzioni.

 

CALCOLO DEL RISULTATO

Si segna un gol se si raggiungono i 66,0 punti, due gol a 72,0 punti, tre gol a 78,0 punti, quattro gol a 84,0 punti e così via.

Se due squadre segnano lo stesso numero di gol ma la differenza tra i due punteggi è maggiore o uguale a 4 punti, viene assegnato un ulteriore gol alla squadra con il punteggio più alto.

Se però entrambe le squadre non arrivano a 66,0 punti (0-0), viene assegnato un gol alla squadra con il miglior punteggio solamente se la differenza tra i due punteggi è maggiore o uguale a 6 punti.

Nel caso la differenza di punteggio tra le due squadre sia maggiore di 10 punti, viene assegnato un ulteriore gol alla squadra con il punteggio più alto.

 

MODIFICATORE DELLA DIFESA

Ogni squadra deve calcolare la media dei voti (senza gol, ammonizioni, espulsioni etc.) dei giocatori della propria difesa per sottrarre o aggiungere punti al totale dell’altra squadra secondo la tabella che segue:

Questa tabella non è esaustiva delle casistiche possibili ma indica il criterio di calcolo (se una squadra con 4 difensori ottiene 7,5 di media leverà 7 punti all’avversario).

 

MODIFICATORE DEL CENTROCAMPO

Ogni squadra calcola il totale dei voti (senza gol, ammonizioni, espulsioni etc.) dei giocatori del proprio centrocampo, aggiungendo 5 punti per ogni giocatore in meno rispetto all’avversario e si fa la differenza dei due totali arrotondando per difetto all’intero più vicino. Per ogni punto di differenza tra le due formazioni si assegna mezzo punto alla migliore e si toglie mezzo punto alla peggiore.

 

GIOCATORI SENZA VOTO

Nel caso un calciatore venga espulso prima di poter essere giudicato, cioè termini la gara senza voto, verrà comunque considerato giocatore titolare e gli verrà assegnato d'ufficio un 4 come voto, al quale si dovrà sottrarre un punto per l’espulsione.

Nel caso un calciatore venga ammonito prima di poter essere giudicato, cioè termini la gara senza voto, non verrà comunque considerato giocatore titolare e subentrerà la riserva in quel ruolo.

Nel caso un calciatore segni un gol ma non venga giudicato, gli verrà assegnato d'ufficio un 6 come voto, al quale si dovranno aggiungere 3 punti per la marcatura.

Nel caso un calciatore sia responsabile di un autogol ma non venga giudicato, gli verrà assegnato d'ufficio un 6 come voto, al quale si dovranno sottrarre 2 punti per l'autogol.

Nel caso un giocatore calci un rigore (indipendentemente dal fatto che lo realizzi o lo sbagli), ma non venga giudicato, gli verrà assegnato d'ufficio un 6 come voto, al quale si dovranno aggiungere o sottrarre 3 punti, a seconda dell'esito del rigore.

Nel caso che un portiere che ha regolarmente giocato venga giudicato s.v.(senza voto) o n.g. (non giudicabile), gli verrà assegnato d'ufficio un voto equivalente a 6 se è rimasto in campo per almeno 30 minuti, altrimenti dovrà essere sostituto dal portiere di riserva. Al voto andranno ovviamente aggiunti o sottratti tutti i punti gol o punti cartellino relativi al giocatore in questione. Tale regola vale soltanto ed esclusivamente per il portiere. Nel caso che un portiere abbia subito gol o parato rigori, gli verrà assegnato un 6 d'ufficio, a cui saranno ovviamente sottratti o sommati i punti azione, a prescindere dai minuti giocati.

 

PARTITA SOSPESA, RINVIATA O DECISA A TAVOLINO

Se una partita di Serie A viene sospesa o rinviata per maltempo, impraticabilità del campo, ecc., la fantagiornata verrà 'congelata', in attesa del recupero e dei voti in pagella dei calciatori coinvolti nella partita posticipata. Se una partita viene decisa a tavolino senza essere disputata, tutti i giocatori che fanno parte della rosa delle due squadre ricevono un 6 d’ufficio. Se una partita viene sospesa dopo almeno 30 minuti disputati e decisa a tavolino e non si hanno voti nel tabellino ufficiale, tutti i calciatori scesi in campo e che hanno giocato almeno 30 minuti, ricevono un 6 d'ufficio più tutti i bonus e i malus maturati in partita. Lo stesso vale nel caso di un partita che viene regolarmente disputata ma il quotidiano ufficiale decide di non dare voti a nessun giocatore. Quelli che hanno giocato meno di 30 minuti devono essere considerati come s.v. e verranno sostituiti dalle loro riserve. Questo vale sia per i portieri che per i giocatori di movimento.

 

FANTA COPPA ITALIA

La Fanta Coppa Italia si disputa nel corso della stagione regolare, disputando partite in contemporanea alle giornate di campionato. Le 10 squadre vengono divise per sorteggio casuale in due gruppi da 5. Si disputa un girone di sola andata senza fattore campo.

Per la determinazione della classifica del girone si considererà:

·         maggior numero di punti

·         maggior numero di punti negli scontri diretti

·         migliore differenza reti negli scontri diretti

·         maggior numero di gol segnati negli scontri diretti

·         migliore differenza reti totale

·         maggior numero di gol segnati totale

in caso di ulteriore parità si procede per sorteggio. Non sono previsti spareggi per determinare le posizioni di classifica del girone.

Le prime due classificate di ogni girone fanno i playoff secondo questo schema:

- semifinali incrociate con partite di andata e ritorno (regole UEFA e rigori al ritorno se si replica il risultato dell'andata)

- finale con partita di andata e ritorno (regole UEFA e rigori al ritorno se si replica il risultato dell'andata)

Idem per i playout che verranno giocati dalle ultime due di ogni girone e verranno giocati in contemporanea ai playoff. Non esistono i tempi supplementari.

Nelle semifinali gioca la prima partita in casa la squadra peggio classificata nel girone. Nella finale la squadra che gioca la prima in casa sarà la squadra peggio piazzata in Campionato in quel momento.

La Fanta Coppa Italia non ha premi in denaro né tasse di partecipazione.

Il primo classificato ha diritto di sottrarre un giocatore a sua scelta da uno dei due ultimi classificati. Il giocatore prelevato manterrà crediti e anzianità di acquisto.

Il secondo classificato ha diritto di sottrarre un giocatore secondo le stesse modalità alla squadra delle due ultime classificate che non è stata scelta dal primo.

Il penultimo classificato ha però diritto di “blindare” un giocatore a sua scelta, che dunque non è prelevabile da nessuno. La “blindatura” va comunicata improrogabilmente entro un giorno dal termine della competizione.

Le scelte dei giocatori da prelevare devono essere improrogabilmente comunicate entro 3 giorni dal termine della competizione per il primo classificato ed entro 5 giorni per il secondo classificato.

I giocatori prelevati diventano proprietà della squadra vincente a partire dalla stagione successiva.